domenica 12 giugno 2016

Clemente - Canzoni nel cassetto

















Sono ben quattro gli anni che separano questo "Canzoni nel cassetto" dal precedente "Davvero". Antonio Clemente torna quindi dopo una lunga pausa con un disco che esce per la sempre attenta Controrecords di Davide Tosches. L' album in questione raccoglie alcune tra le prime canzoni dell' autore nato e cresciuto a Trapani e ora di stanza a Genova. 13 brani (più una ghost track) custoditi da tempo, che ora vedono la luce per comporre un disco che, a detta dell' autore, è prima di tutto un album di riconciliazione con le sue origini siciliane. Ad accompagnare Antonio c'è un gruppo di tutto rispetto composto Fabrizio Zingaro (pianoforte, synth, percussioni, basso), Manuel Perasso (pianoforte, synth, diamonica, chitarra elettrica), Maria Teresa Clemente e Alice Nappi (violino) Paolo Magnani (armonica, chitarra acustica), Andrea Carozzo (fisarmonica), Luca Falomi (chitarra acustica ed elettrica) e Talitha Knight (cori). La ricetta è ben collaudata: canzoni essenziali, ricamate da un lirismo intimo e una ricerca melodica che spazia tra pop, folk e la più classica canzone d'autore italiana. Raffinato ed elegante ad ogni passaggio, questo secondo lavoro ci piazza davanti una manciata di canzoni limpide, sincere, che hanno il potere di aggrapparsi al cuore al primo ascolto. C'è poi un aria nostalgica che regola l' intero disco. L' essenziale, Piccole emozioni, Alla difesa dei sogni, Non è un gioco, La libertà sono tra le cose migliori di un lavoro ispirato. Registrato tra Sicilia e Liguria, "Canzoni nel cassetto" è un disco che funziona dall' inizio alla fine.

Intimo 7.2